Tech

Come misurare saturazione e battiti: una guida a SmartWatch e Saturimetri

Monitorare il proprio stato di salute è sempre più facile grazie alle numerose innovazioni tecnologiche degli ultimi anni che rendo sempre più accessibili nuovi strumenti facilmente utilizzabili nella nostra quotidianità a prezzi decisamente accessibili per misurare saturazione e battiti.

In tempi di coronavirus, è davvero facile riuscire a monitorare le proprie pulsazioni e la saturazione dell’ossigeno senza uscire di casa: qui di seguito infatti vi proponiamo una breve guida ai principali strumenti disponibili sul mercato a tale scopo, in particolare vi vogliamo parlare di Saturimetri e SmartWatch (scommetto che molti non sapevano che fossero utili per monitorare la propria salute!)

SATURIMETRO: COSA E’?

Il saturimetro – conosciuto anche come pulsossimetro od ossimetro – è uno strumento automatizzato capace di misurare il grado di saturazione di ossigeno del sangue e di determinare la frequenza cardiaca del paziente.

Stiamo quindi parlando di prodotti assimilabili a dispositivi medici  (un tempo era disponibili solo per utilizzo ospedaliero) mentre sono largamente diffusi anche nelle case di molti italiani.

Al classico pulsossimetro da dito, un piccolo dispositivo a pinza che si applica sul dito, si affiancano una serie di smartwatch in grado di svolgere le stesse funzioni, quindi non solo utili per misurare l’attività sportiva, i battiti cardiaci e il sonno, ma anche l’ossigenazione del sangue.

COSA COMPRARE? I SATURIMETRI

La maggior parte dei saturimetri da dito si caratterizzano per la presenza di schermi OLED a colori tracciano anche un grafico delle pulsazioni. Il pulsossimetro si mette sul dito come una piccola molletta e una scala graduata o il PI (profusion index) indicano anche se è stato calzato in maniera opportuna.

Alcuni modelli sono dotati anche di Bluetooth per permettere la connessione con lo smartphone per visualizzare i dati con grafici.

Esistono inoltre dei modelli più semplici con schermi LCD o Led che danno le informazioni di base ma non sono in grado di riprodurre grafici

SMARTWATCH E SMARTBAND: L’EVOLUZIONE DEL SATURIMETRO

Non tutti gli Smartwatch sono in grado di misurare saturazione e battiti (si ventila da tempo la possibilità che anche Iwatch della Apple nasconda questa funzione ma ad oggi di fatto non è disponibile) ma al tempo stesso queste funzionalità si stanno diffondendo molto velocemente.

Questi orologi, sono molto utili per le molteplici funzionalità, possibilità di connessioni con app, connessione con cellulari etc etc.

In particolare vi segnaliamo l’ Honor Band 5 (marchio di Huawei). questo oggetto affianca alle funzioni classiche dei vari smartwatch come notifiche del cellulare, chiamate, sms la possibilità di monitorare i battiti e l’ossigenazione del sangue ma anche quantità e qualità del sonno.

Una alternativa valida può essere offerta dai prodotti della casa Garmin come Vivosmart4


Disclaimer: Kwankoo.com sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Con alcuni dei siti citati nei nostri articoli Kwankoo ha un’affiliazione ed ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Kwankoo.com riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.


Back to top button
Close