Casa

Cocktail in casa: cosa ti serve per riprodurli al meglio.

Negli ultimi mesi con l’emergenza Coronavirus, il consumo di alcolici di bar e ristoranti si è spostato nelle cucine e nei salotti di casa. In questo periodo sono aumentate notevolmente le vendite sia dei cocktail confezionati, come quelli in busta di Nio, che quelle di alcolici e superalcolici nei supermercati per provare a preparare i cocktail in casa per gustare aperitivi magari digitali con gli amici.

Anche ora che, con la fase 2, bar e attività hanno riaperto, molti preferiscono comunque rimanere tra le mura di casa ed evitare le numerose norme che bisogna rispettare per tornare alla “normalità”. Fare cocktail in casa può diventare un hobby molto divertente, e se poi hai anche una terrazza in cui gustarli godendo delle calde serate estive ancora meglio.

Alcuni strumenti per fare cocktail sono considerati necessari e sono difficilmente sostituibili con cose che si potrebbero già avere in cucina; altri invece non sono indispensabili, ma quando si potranno avere di nuovo ospiti a cena aiutano a fare bella figura.

La prima cosa che sicuramente non può mancare, qualunque sia il vostro cocktail preferito è il ghiaccio e qui, per quanto sembri semplice, potete sbizzarrirvi con quello “finto” per tenere freddi i drinks on the rocks, alle forme più stravaganti per cocktail in casa divertenti a macchinette tritaghiaccio per fare cocktail come il margarita.

Parlando invece di accessori per la preparazione veri e propri il più utilizzato è lo shaker: è lo strumento principale per la preparazione di cocktail “agitati” per la cui preparazione bisogna mischiare bevande alcoliche e ingredienti densi come albumi, creme o succhi. Lo shaker è fatto apposta per essere riempito, chiuso e scosso per 10-20 secondi circa. Ne esistono due tipi principalmente: il Cobbler, più usato dai principianti, e il Boston, preferito dai professionisti.

Per i cocktail miscelati composti soprattutto da sostanze liquide che non richiedono particolare forza per essere mischiati, al posto dello shaker si può usare un bicchiere qualsiasi, purché abbastanza grande da contenere tutto. Oppure potete procurarvi un mixing glass fatto apposta, con le pareti dritte, la base rinforzata e un beccuccio per versare il cocktail alla fine. Per mischiare gli ingredienti tra di loro senza agitare troppo e versare fuori tutto il composto, esistono degli appositi cucchiai col manico molto lungo che permettono di arrivare fino al fondo e muovere delicatamente anche eventuali cubetti di ghiaccio.

Come in tutte le ricette, anche nei cocktail per ottenere un risultato di sapori bilanciato è fondamentale stare attenti alle quantità. Visto che si tratta quasi sempre di piccole quantità di liquidi, i professionisti usano dei misurini appositi detti jigger.

In alcuni cocktail gli ingredienti vanno pestati in modo che liberino naturalmente il loro aroma: per esempio nel Mojito la menta e lo zucchero di canna andrebbero pestati lungo le pareti del bicchiere prima di versarci tutto il resto. Per fare questa operazione è necessario un pestello: la maggior parte dei professionisti dice che è preferibile un pestello con il fondo liscio perché quelli dentati rischiano di lacerare le foglie e rendere i cocktail troppo amari.

Infine, un accessorio non fondamentale ma che può essere utile per completare il vostro kit è lo spremiagrumi da cocktail. Può essere tranquillamente sostituito da uno spremiagrumi di qualsiasi tipo che avete già in casa ma lo spremiagrumi da cocktail rimane uno strumento comodo per spremere la giusta quantità di succo, versarla direttamente nello shaker senza fare travasi e fare una figura più elegante davanti a eventuali ospiti.

Se ora avete tutto il necessario ma non sapete da che parte cominciare potete cercare spunto online oppure potete acquistare un libro con le ricette dei cocktail più famosi da riprodurre a casa.


Disclaimer: Kwankoo.com sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Con alcuni dei siti citati nei nostri articoli Kwankoo ha un’affiliazione ed ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Kwankoo.com riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.


Back to top button
Close