Bambini

Bambini al sole: come proteggerli con la giusta crema solare.

L’estate è iniziata e che voi rimaniate in città, vi godiate il giardino di casa o andiate in vacanza al mare o in montagna è fondamentale pensare all’esposizione dei bambini al sole e a come proteggerli al meglio. Se sono piccolini e usano ancora carrozzina o passeggino avrete sicuramente già pensato ad un modo per fare ombra in sicurezza quando siete in giro; ma in ogni caso ci sono altre 3 cose importanti a cui pensare per godersi una giornata di sole in sicurezza: una buona crema solare, un cappellino e occhiali da sole.

Anche per gli adulti sono protezioni fondamentali, soprattutto crema e occhiali da sole, per preservare e proteggere la pelle; ma per i bambini diventano ancora più importanti, avendo la pelle più delicata, proteggerli dall’esposizione al sole.

La raccomandazione principale, soprattutto se si è in vacanza al mare, è evitare l’esposizione dei bambini al sole nelle ore centrali della giornata, in cui i raggi sono più forti e più nocivi. Fatto questo è importante scegliere prodotti adatti per proteggerli in ogni momento della giornata.

La crema solare deve essere ad alta protezione, anche se pensate che vostro figlio sia sufficientemente “abbronzato” da proteggersi da solo, e resistente all’acqua in modo da non correre rischi anche durante i lunghi bagni in mare o in piscina. Il consiglio è comunque di applicarla più volte al giorno, soprattutto sulle zone maggiormente esposte. Potete scegliere creme minerali o latti fluidi; più comode con i bambini più intolleranti al farsi incremare quelle in spray che si applicano più velocemente. Praticamente tutte le linee di solari hanno prodotti dedicati ai bambini, ma potete anche scegliere di usare una crema uguale per tutta la famiglia, l’importante è che sia almeno protezione 50.

Ciò che garantisce che una crema solare faccia il suo lavoro, cioè protegga la pelle dai raggi UVB (quelli che causano eritemi e scottature), è la sigla SPF, e cioè Solar Protection Factor (fattore di protezione). Al posto di SPF, su alcune creme solari c’è la sigla IP che sta per “indice di protezione”, oppure FP che sta per “fattore di protezione”: sono la stessa cosa. Più il numero di SPF è alto, maggiore sarà la protezione: per convenzione si definisce protezione bassa quella che va da 6 a 10, media da 15 a 25, alta da 30 a 50 e molto alta la 50+. Nella categoria 50+, quella più adatta ai bambini, rientrano tutti gli SPF superiori a 50 (che bloccano quindi più del 98 per cento dei raggi UVB). Controllate sempre con attenzione questo numero prima di acquistare una crema solare, soprattutto per i bambini.


Disclaimer: Kwankoo.com sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Con alcuni dei siti citati nei nostri articoli Kwankoo ha un’affiliazione ed ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Kwankoo.com riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.


Back to top button
Close