Casa

Rinfrescare casa senza aria condizionata è possibile.

Ormai il caldo è esploso in tutta Italia e molti si ritrovano, con gli strascichi dell’emergenza Coronavirus, a passare in casa molto più tempo del solito tra smart working e vacanze saltate. Non tutti però sono dotati di aria condizionata, o magari non ce l’hanno in tutte le stanze; oppure, per questioni economiche e di inquinamento, non volete tenerla accesa tutto il giorno. Con alcuni trucchi e dotazioni economiche è comunque possibile rinfrescare casa anche senza il condizionatore.

Vediamo come è possibile con 10 utili consigli:

  1. Utilizzare tapparelle, persiane e tende per deviare i raggi solari. Uno dei modi più banali ma più efficaci per mantenere freschi gli ambienti domestici in una giornata calda è impedire che il calore dei raggi del sole entri creando ombra utilizzando tende e persiane.
  2. Tenere le finestre aperte durante le ore notturne. Se le notti sono fresche e ventilate, è consigliato aprire le finestre e chiuderle presto la mattina, per catturare l’aria notturna che rinfrescherà per molte ore. Il consiglio qui è di montare delle zanzariere alle finestre per evitare di sostituire il problema del caldo con quelle delle punture di zanzara!
  3. Sfruttare le correnti. Se la vostra casa è esposta su più lati, aprite tutte le finestre e le porte e la corrente si creerà da sola. Se invece si abita in una casa con un affaccio solo, è comunque possibile creare correnti utilizzando i ventilatori in maniera intelligente.
  4. Raffreddare le estremità delle tende. Sembra un trucco della nonna, ma se provate ad immergere la parte finale delle tende in secchi o bacinelle di acqua e lasciate le finestre aperte, la brezza notturna, passando attraverso il tessuto bagnato, raffredderà la stanza. 
  5. Ombreggiare balconi e terrazzi. Mettete un ombrellone sul terrazzo, di fronte alla portafinestra più esposta al sole e utilizzate piante e rampicanti per creare zone d’ombra e fresco e la temperatura in casa scenderà facilmente di qualche grado.
  6. Se il caldo non è eccessivo, utilizzare i ventilatori, da tenere accesi solo quando si soggiorna in un ambiente: i ventilatori infatti consumano meno energia rispetto ai condizionatori e sono indicati per combattere un caldo moderato in piccoli ambienti. Considerate però che il ventilatore non raffredda i locali, ma rinfresca le persone con il cosiddetto effetto di raffreddamento del vento; è quindi inutile tenerli accesi se non c’è nessuno nella stanza.
  7. Sostituire le lampadine a incandescenza con quelle a fluorescenza o a LED. Queste due tipologie, infatti, oltre ad utilizzare meno energia, generano un calore decisamente inferiore rispetto a quelle tradizionali, aiutando a diminuire la temperatura in casa.
  8. Utilizzare il meno possibile elettrodomestici e dispositivi elettronici che scaldano. Sembra impossibile, ma è dimostrato che la somma del calore di tutti questi dispositivi (forno, computer, tv…) possa aumentare la temperatura fino a 2 – 3 gradi.
  9.  Coibentare l’abitazione non serve solo per proteggere la casa durante i mesi invernali. Infatti il “cappotto termico” non ripara solo dal freddo, ma è anche utile per isolare la casa dal sole ed evitare che l’abitazione diventi una sorta di forno. E’ sicuramente un intervento costoso, ma può permettere di risparmiare parecchio tutto l’anno, e in più in questo periodo può essere fatto utilizzando l’ecobonus al 110%.
  10. Crea la tua aria condizionata: Se hai un ventilatore da tavolo, puoi trasformarlo in un dispositivo fai da te per l’aria condizionata, posizionando una ciotola con del ghiaccio davanti alle pale, in modo che l’aria si raffreddi.

Non in tutte le case questi trucchi sono attuabili e in alcune città le temperature salgono talmente tanto che è impossibile non affidarsi alla tecnologia per rinfrescare la casa. In questi casi potete affidarvi ad un ventilatore o a un condizionatore portatile che non necessità di interventi murari.


Disclaimer: Kwankoo.com sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Con alcuni dei siti citati nei nostri articoli Kwankoo ha un’affiliazione ed ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Kwankoo.com riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.


Back to top button
Close